mar 05

Allergie, la soluzione!

autore Ste.
Categorie: il resto del mondo.

Da qualche anno soffro, piuttosto pesantemente, di allergia a Parietaria e Graminacee. Considerata la diffusione delle due specie direi che non potevo scegliere di meglio !!! I sintomi sono importanti, da aprile ad agosto circa: raffreddore, occhi rossi e tosse. Per i primi due i classici antistaminici funzionavano benone, per l'ultimo (la tosse) ci volevano gli spray cortisonici ed i sintomi non cessavano mai del tutto. A questo aggiungiamo che l'antistaminico mi dava "assuefazione". Dopo due o tre cicli dovevo interrompere e soffrire per almeno 3 o 4 giorni, altrimenti l'efficacia rimaneva ridotta praticamente a zero. L'allergologa dell'ospedale di Desenzano mi propose qualche anno fa il vaccino, ma viste le esperienze di molti amici che han visto la situazione non mutare di una virgola o, peggio, hanno sviluppato allergie alimentari in seguito al vaccino (per me sarebbe la fine !!!) ho desistito.

Ebbene, da qualche anno ho la soluzione e mi fa inkakkiare tantissimo che la medicina tradizionale e la tv (di ieri un servizio del TG2) non la citino mai !!!

L'AGOPUNTURA!

4 aghetti, una volta al mese (i sintomi stanno buoni proprio per 29/30 giorni, sembra incredibile ma è così) e tutto se ne va !!!

Nessun effetto placebo, lo garantisco! Ho iniziato x' mammà e Silvy mi stressavano e volevo dimostrar loro che non sarebbe servito. Ho fatto la prima seduta convinto di aver buttato i soldi … ma … dopo pochi giorni … è iniziato il miglioramento! Ora sto benissimo e non potrei più rinunciare alle punturine mensili da aprile a settembre (circa) ed ho abbandonato completamente i farmaci! La consiglio a tutti!



2 comments.

Anonimo
Commento on agosto 7th, 2008.

Ero alla ricerca appunto di qualche testimonianza sull’efficacia dell’agopuntura per la cura dell’asma allergico. Mio figlio, 14 anni, è sempre stato allergico a polini e ad alimenti e, nel tempo, nonostante cure mediche di tutti i tipi (medicina tradizionale, omeopatia, omepatia integrata, ecc.) è arrivato all’asma allergico. Ora l’unico modo per tenere a bada la malattia è utilizzare antistaminici, cortisonici e quant’altro.
Ho sentito di altre persone che con l’agopuntura sono riuscite a limitare o evitare l’uso dei farmaci. L’unico problema è chi scegliere come medico agopuntore. Io stessa ho avuto parecchie esperienze con medici agopuntori. L’unico che effettivamente si è dimostrato serio e competente e con il quale ho avuto dei risultati è un anziano medico francesce che è morto alcuni anni fa. Ora non altri agopuntori di riferimento. Voglio quindi chiederle se posso conoscere nome e indirizzo del medico che pratica a lei l’agopuntura e, inoltre, come si svolge la cosa. Quanto vengono lasciati in sede gli aghi, dopo averli tolti viene iniettato qualche farmaco o altro? Tutto ciò perchè essendo mio figlio un soggetto poliallergico devo fare attenzione a tutto quanto viene utilizzato su di lui.
Spero di poter avere queste informazioni in tempo per iniziare le sedute prima della seconda impollinazione di settembre e la ringrazio molto.

Ste
Commento on agosto 8th, 2008.

Il dottor … (come si chiama, non lo so … o meglio, non lo so pronunciare, figuriamoci scriverlo …) riceve a Desenzano, in via Roma, sopra al ristorante Pipol e il suo numero è il seguente 030 9914947.
Gli aghi sono lasciati circa 20 minuti e subito dopo il dottore inietta negli stessi punti una soluzione salina per stimolare il punto ancora per qualche tempo ed allungare l’effetto. Per altri dettagli, direi che è meglio chiedere a lui direttamente. Dica pure che la mando io! 😉