gen 04

Lettera di reclamo a Villeroy & Boch

autore Ste.
Categorie: E io pago ..., il resto del mondo.

L’ho scritta di getto, perché è tardi … ma la voglio condividere con tutti, perché l’azienda Villeroy & Boch, tra le più care e rinomate del settore porcellane e accessori per la casa, mi ha proprio deluso (già ne parlavo nel 2008):

Buonasera, vi scrivo da Desenzano del Garda per raccontarvi brevemente la mia delusione per i vostri prodotti: quando nel 2004 mi sono sposato ho convinto la mia attuale moglie a mettere nella lista nozze molte cose a marchio Villeroy & Boch:
3 servizi di bicchieri, 2 di piatti, tazze da the e tazzine da caffè, tazze da colazione, posate.
Devo dire che, a distanza di pochi anni dall’inizio dell’utilizzo, le posate sono da buttare, col metallo che fa da coperchietto intorno al manico blu completamente arruginito e con le plastiche che si rompono a vista d’occhio (qui trovate una foto dell’anno scorso -> http://www.icostantini.it/2008/10/06/villeroy-boch-che-delusione/).
Le tazze della serie new wave all’interno presentano numerose righe nere circolari sul fondo, ed i piatti arancio della serie easy hanno l’arancio che in numerosi punti lascia ormai intravedere il bianco.
I vostri prodotti sono carissimi, ma mi aspettavo che fossero anche di alta qualità.
Vi prego di considerare che abbiamo la lavastoviglie solo dal mese di aprile 2005 (prima eravamo in una casa temporanea che ne era priva) e la utilizziamo regolarmente solo da aprile 2006 (prima non avevamo figli e in 2 era pressoché impossibile riempirla). In meno di 2 anni di lavastoviglie (la foto della posata che vi ho postato qui sopra è del giugno 2006, ma i problemi erano già iniziati da un po’), sempre col ciclo bicchieri (max 45°, i piatti si lavano comunque) i vostri prodotti sono in parte da buttare (le posate completamente rovinate) in parte da non presentare agli ospiti (tazze e piatti …)
Un vostro ex estimatore, oggi assai deluso.

Cordialmente

Stefano Costantini, Desenzano del Garda.

Vediamo se rispondono, il customer care non dovrebbe essere un optional per un’azienda di questo genere.



nessun commento.