ago 13

Mac OSX: Login lento fuori ufficio

autore Ste.
Categorie: mac.

Se in ufficio c'è un server Windows e il vostro Mac è vincolato all'active directory, quando vi collegherete ad una rete diversa dalla vostra l'operazione di login durerà fino a 5 minuti !!! La cosa mi sembrava piuttosto strana ed era decisamente noiosa, quindi oggi, approfittando della calma estiva, ho cercato un po' su internet e finalmente ho trovato la soluzione! E' necessario cambiare un parametro in un file abbassando il timeout dal valore originale (240 secondi !!!) ad uno un po' più umano (io ho settato 5 secondi).

Il file da modificare è il seguente: Libreria/Preferences/DirectoryServices/ActiveDirectory.plist

Si può modificare con vi (l'editor lanciato dal terminale e che funziona a linea di comando, con il quale non vi consiglio di avventurarvi troppo onde evitare sgradite sorprese) a condizione di aver abilitato l'utente root (ricordate di impostare una buona password !!!) ed esservi "rootizzati" con il comando su.

Il valore da modificare è, appunto, il 240 visibile nella sezione LDAP Connection Timeout.

Al prossimo riavvio non dovrete più farvi un caffé prima del login! 



Commenti disabilitati su Mac OSX: Login lento fuori ufficio

ago 08

Widget per selezionare aree

autore Ste.
Categorie: mac.

Per selezionare aree dello schermo, catturarle e mandarle in un file / negli appunti ci sono le scorciatoie da tastiera, ma Mela+Shift+Control+4 è poco intuitiva … uso quindi un Widget carino, lo consiglio:

Screenshot Plus

 

 

 



Commenti disabilitati su Widget per selezionare aree

ago 03

Nuovo iMac in arrivo

autore Ste.
Categorie: mac.

A quanto pare il 7 agosto verrà presentato il nuovo iMac.

Poco male per il recente acquisto di casa, ho già un paio di persone che potrebbero comprarlo … Nel frattempo è bellissimo vedere come la comunità di utenti stia cercando di azzeccare le previsioni sul design. In particolare ci sono alcuni machisti (chiamiamoli così, in attesa di trovare il nome "ufficiale") che si danno veramente da fare, producendo immagini 3d e video eccezionali come questo:

 



Commenti disabilitati su Nuovo iMac in arrivo

lug 26

Blog e aziende …

autore Ste.
Categorie: il resto del mondo, mac, Tecnologia.

Prima d'ora mi son spesso chiesto che uso potesse fare un'azienda di un blog. Proprio in questi giorni, rientrato dalle ferie e passato integralmente (e un po' pazzamente) al mondo Mac (iMac 20 a casa, macbook pro 15 per tutti in ufficio) ho cominicato ad utilizzare il blog come strumento di comunicazione aziendale: Nella categoria "Tecnologia -> Mac" posto alcune delle che trovo interessanti per chi sta facendo il "porting" da windows al mondo della mela. La finalità? Evitare che in azienda qualcun altro perda tempo per cercare una funzione che qcuno di noi ha già identificato.

In questo momento io e Cristiano facciamo la stessa cosa, sui nostri rispettivi blog personali, ma penso che a breve porteremo l'esperienza (che sembra ben funzionare) su un blog aziendale, scritto a 6 mani …

Vedremo, per ora l'idea mi stuzzica, ma ancora devo capirne i risvolti (più umani e di comunicazione che tecnici, si intende).

Con questo post ho quindi spiegato a chi se lo chiedeva x' ci sono tanti messaggi dedicati al mondo delle mele così tecnici e (apparentemente) complicati. 



lug 26

Abilitare l’utente ROOT in Mac OSX

autore Ste.
Categorie: mac, Tecnologia.

Mac OSX è nato da una base unix e come tale ha utenti e comandi del sistema operativo da cui prende origine.

Può essere utile abilitare l'utente root (dandogli una password adeguatamente sicura ed utilizzandolo solo quando strettamente necessario). Per farlo, partendo dal finder si apre la cartella "utilità", si seleziona "Gestione Netinfo" e nel menu in alto (quello a tendina, un po' strambo per posizionamento per gli utenti windowz x' appare fuori dal contesto dell'applicazione) scegliere "Sicurezza" e quindi "Abilita utente root".

Easy, no?



lug 25

Editor di immagini per Mac (opensource)

autore Ste.
Categorie: mac.

Stranamente Mac non è dotato, di serie, di un editor di immagini decente. Si vede chiaramente che il sistema operativo della mela è di base orientato ad un utenza consumer, vista la presenza di poche opzioni di ritocco come la correzione degli occhi rossi nelle fotografie.

Sto testando a casa (e da qualche giorno anche in ufficio) un prodottino carino (purtroppo disponibile solo in inglese o in slovacco), ve lo consiglio:

Seashore 



lug 24

Aprire i file di Office con … NeoOffice

autore Ste.
Categorie: mac.

NeoOffice è un porting per Mac di openoffice piuttosto carino.

In azienda abbiam scelto di non comprare Office di Microsoft (abbiamo comunque le licenze per windows da far girare nelle macchine virtuali) e NeoOffice ha fatto la sua comparsa sui nuovi macbook pro (un'altra vita, ne parlerò meglio dopo un po' d'uso!).

Ora, si pone un problema: i file .doc (word) sono aperti dal mac con la versione di prova di office …

Rimuovo la versione di prova, i file vengono ora aperti dalla demo di iwork …

Rimuovo la demo, i file vengono aperti da texedit … e che cavolo …

Pulsante destro sul file -> Apri con … e flag sull'opzione "apri sempre con quest'applicazione" … FUNZIONA! Ma non per tutti i file con la stessa estensione, solo per quel file specifico!

Cerco un po' sul web ed ecco la soluzione (manco a dirlo su un blog …): Pulsante dx sul file del tipo che si vuol associare a NeoOffice (ovviamente va bene anche per associazioni a programmi diversi) -> Ottieni Informazioni. A questo punto nella sezione Apri Con scegliere il programma desiderato (nel nostro caso NeoOffice) e quindi premere "Modifica Tutto". In questo modo tutti i file con la stessa estensione verranno aperti da quel programma.

Nella schermata che segue (che allego per completezza) un esempio.

Associazione File in mac



Commenti disabilitati su Aprire i file di Office con … NeoOffice

lug 09

Template di default di wordpress

autore Ste.
Categorie: Tecnologia.

Te pareva se il template di wordpress nn si metteva a fare le bizze proprio durante le ferie …

Mammà si è accorta che con i.e. nn si vedevano testi e foto … poco male, torniamo al template di default al volo grazie al palmare, al client citrix, alla connessione wifi del villaggio (aperta …. alla facciazza di Pisanu) e all’internet explorer full di un server dell’ufficio (con il pocket ie del palmare l’amministrazione del sito nn funzia …)



giu 29

Mac OS X: Cambiare il client di posta predefinito

autore Ste.
Categorie: mac, Tecnologia.

Io che uso Firstclass (un client di posta un po' particolare, perché funziona solo con il relativo server di posta operando in una modalità visivamente simile all'imap, ma decisamente più accattivante) su mac nn sapevo come renderlo client predefinito (l'opzione del programma, ovviamente, non funziona …).

Fortunatamente c'è il web e con una breve ricerca ecco la soluzione, che condivido per gli amici neomeliani:

Aprire il programma "Mail" (si trova in Applicazioni (raggiungibile dal finder, con il menu vai a)).
Parte quindi il wizard di configurazione … che non si può saltare, pena la chiusura dell'applicazione (nella mentalità mac direi che è ovvio). Inseriamo dei casi a caso, no problema, basta cliccare poi su continua, continua, continua fino a che nel menu "Mail" sulla barra degli strumenti la voce "Preferences" non diventa selezionabile.

A quel punto, nella prima schermata delle preferenze … potremo dire che il gestore di posta è Firstclass!

Easy as mac! 



giu 28

Comprare una mela e perdere le finestre

autore Ste.
Categorie: mac, Tecnologia.

Una delle prime (e fortunatamente poche) cose che ti mancano quando passi da Windows a Mac è certamente la scorciatoia da tastiera Windows+TAB per passare da una finestra all'altra.

La scorciatoia esiste (Mela+TAB), ma è simile soltanto in parte: in Windows si passa da una finestra all'altra vedendo anche le diverse finestre della stessa applicazione (se ho più finestre di Firefox, per esempio, le trovo tutte). In Mac invece vedremo scorrere nella lista solo le diverse applicazioni, ciascuna rappresentata una sola volta. Non sarà quindi possibile passare da una finestra all'altra dello stesso programma (Firefox, Firstclass, o altro) ma solo da un programma all'altro.

In Leopard (il prossimo s.o. della casa della mela) pare ci sarà questa funzione, ma nel frattempo c'è una comoda utility che fa esattamente quanto cercavo: witch.

L'installazione è, come sempre, semplice. L'utilizzo un po' meno, solo per il fatto che è estremamente completa e permette un controllo molto preciso sulle azioni da associare alla nuova combinazione di tasti che andrà ad affiancare Mela+TAB.

Se nn capite come usarla scrivetemi pure! 



Commenti disabilitati su Comprare una mela e perdere le finestre

giu 25

Il tempo delle mele!

autore Ste.
Categorie: Tecnologia.

Dopo la felice esperienza casalinga sto diffondendo la melamania!

In ufficio abbiam fatto il grande passo: macbookpro per tutti !!! Il processore Intel ci ha permesso di buttare il cuore oltre l'ostacolo poiché grazie a vmware fusion possiamo far girare windows in finestra (diventa quindi windowed windows!!!) per quelle volte (spero rare) in cui il s.o. di casa Microsoft è obbligatorio. Sul mercato non c'era solo fusion (oggi in beta), ma lo abbiamo preferito a parallels per la fiducia nel produttore, del quale usiamo con soddisfazione esx sui nostri server. Appena arriverà la mia (seconda) mela vedrò di farne una recensioncina …

Le molle che ci hanno spinto? prestazioni, estetica e design, ma anche innovazione. 

Direte ha scelto: mele per tutti!

(ecco Cristiano emozionato per l'arrivo del prodotto demo che abbiamo testato)

macpertutti1 macpertutti2 macpertutti3



giu 13

Una mela nella vita!

autore Ste.
Categorie: Tecnologia.

Una mela al giorno toglie il medico di torno, o almeno così dice il proverbio.

La mela a cui mi riferisco io non è quella che cresce sugli alberi, bensì quella che si trova nei negozi di informatica specializzati.

Prenderne una al giorno costerebbe un po' troppo, ma una volta nella vita va provata! 

Ebbene sì, da qche settimana sono un utente Mac (iMac 20 pollici)! Le prime impressioni sono ottime: stabile, veloce, ricco di applicativi, molto easy ed esteticamente accattivante (fa un figurone sul soppalco, contornato dalla nuova libreria finalmente terminata). Una battuta che per me dice tutto: Mac Os X è un clone (ovviamente è vero il contrario) di Windows Vista … solo un po' più bello e con un'unica vera differenza sostanziale: questo  FUNZIONA!

😉

imac



Commenti disabilitati su Una mela nella vita!